Calcio di strada – Jamil feat. Calciatori Brutti testo

Testo Jamil – Calcio di strada

Mamma mi chiama che devo studiare
Prima il dovere poi il piacere,
Il capo mi chiama, devo lavorare.
Se no chi arriva alla fine del mese.(calcio di strada)

Tu dimi come va, come va, come va.
Siamo ancora in strada a giocare a calcio.
Versuri-lyrics.info
Tu non dirmi come va, come va, come va.
Siamo ancora in strada a giocare a calcio. (x3)

In ogni zona, in ogni posto, dalla strada fino al parcheggio
Sull’asfalto nella piazza in stazione o nel campetto.
Senza farla mai cadere al volo al mare sulla sabbia.
Il torello alla tedesca oppure in questa gabbia.

Nessuno lo diceva sono un campione
No, in mezzo alla via, con in mano il pallone giocavo proprio sotto questo palazzone
Mi inventavo la porta con zaino e borsone,
Perche come un trick un .. un tunnel un passo sugli altri
Meglio che tu avverti che chiami el portiere che sono diretto a segnare sta rete
gol di spalletta, un sombrero, un gigante per fare freestyle lo devi fare alla grande.

I miei ti fanno un tunnel cosi pesante apriranno un autostrada in mezzo all tue gambe
Hai la faccia da perdente o da vincitore a me sembra che ti butti per un rigore,
prima scivolata chiami il dottore, tra calciatori brutti e la tua stagione,
tu vuoi fare calcio tennis, vuoi palleggiare,
questo fa il pagliaccio e depo cade, ha chiamato cosi’ tante volte fallo che gli regaleranno un cellulare.

Vedo che gira, sento che gira, la palla che gira.
Vedo che gira, sento che gira, la palla che gira.
Tu non dirmi come va, come va, come va,
siamo ancora in strada a giocare a calcio e giraaa. (x5)
Jamil testi
Video strada